La promessa di felicitàLa nostra cultura tende a creare individuiche non hanno più coraggio e non osano più viverein modo eccitante e intenso.

Paul Tillich

“La bellezza è una promessa di felicità”, ammoniva Stendhal. E’ l’atmosfera che si sprigiona dalla terra, dai segni impressi dal tempo, dalla luce che invade ogni cosa.Impara ad amare la bellezza, a custodirla, a difenderla dall’indolenza, dall’ignoranza, dalla negligenza. Non contribuire a distruggerla non credendoci, pensando che non ci sia più niente da fare. Non essere scettico o rassegnato. Diventeresti il più valido complice dei guastatori. La bellezza è di chi la guarda, non di chi la possiede. Ha stile, grazia, fascino. E’ vera, sublime, leggiadra. Non esistono manuali per decifrarla. La bellezza è sensuale, seducente. Ha il fascino arcano del mito. Induce a sognare a occhi aperti. Solo un rapporto emozionale con il mondo in cui vivi può generare in te quella riflessione positiva che fissa il bello nella tua esistenza. “La bellezza è quella che s’insinua nella mente, che un giorno si impossessa di noi e ci riempie gli occhi di lacrime e il cuore di nostalgia,”afferma Nietzche. Fa in modo che il tuo paese non venga abbruttito dal cattivo gusto. Combatti l’edilizia spazzatura, fatta di porcherie cementizie, di case anonime e sciatte. Sappi che è brutto tutto quello che è pacchiano, anonimo,posticcio, estraneo alla nostra memoria collettiva. E’ brutto tutto ciò che è senza anima. La bellezza è per sè stessa non per qualcos’altro. Ch iede solo di essere apprezzata. L’osceno e il brutto sono la forma visibile dell’i ngiusto. Solo la bellezza potrà salvare il mondo. Tu cercala, continua a cercarla. Fanne un progetto politico di salvaguardia dell’identità locale. In un mondo in cui la mediocrità si va diffondendo sempre di più, diventa indispensabile ritrovare la forza dell’amore, riconquistare la gioia di vivere.“Resterai giovane fino a quando il tuo cuore saprà ricevere i messaggi di bellezza che ti giungono dalla terra, da una donna o dall’infinito”, afferma Samuel Ulman. Quando questi messaggi non ti emozioneranno più, “diventerai vecchio e possa Iddio avere pietà della tua anima”.