Stai qui che si sta bene...

In questa vertigine di panorami, immersa in una luce senza suoni, sospesa, irreale e segreta come una favola, terrazzi e balconi a rincorrersi, ad alternarsi e a nascondersi fra pergolati e ombrelloni.

Dentro ogni balcone una camera, per ogni camera un nome ad evocare un ricordo, una melodia, un sogno: Lazzarella, Reginella, Cerasella, Bammenella, Russulella......